Marco Marrocco


36 anni, vive e lavora a Roma. Da anni si occupa di cinema e televisione. Nato a Fondi, in provincia di Latina, ha vissuto l’infanzia e l’adolescenza a Lenola, nella stessa provincia. Si trasferisce a Roma dove si laurea in filmologia con una tesi sul cinema del primo Fellini. Intanto continua a coltivare la passione per la letteratura.
Ha pubblicato diversi romanzi con piccole case editrici e su internet: “Rosso Negroni”, “Olio su tela”, “La verticalità dell’anima” e “Dieci Ore, dialogo con un’anima. Ha scritto tre saggi : “Fellini e il doppiaggio”, “Lo specchio in American Beauty”, “Intervista con Giancarlo Giannini su Sergio Citti” che costituiscono testo d’esame per gli studenti di Cinema presso l’Università La Sapienza dove ha ricoperto per anni il ruolo di Cultore della Materia. Con il romanzo “ Come l’antenna per i passeri ” ( Rai Eri, 2013) è stato vincitore della seconda edizione del Premio “ La Giara” .

Scritti da Marco Marrocco