Gian Piero Galeazzi


Nato a Roma nel 1946, dopo aver intrapreso una carriera agonistica ad alto livello come canottiere, è entrato in Rai nel 1970 e vi ha sempre lavorato, sia come inviato in occasione dei principali eventi sportivi internazionali – Olimpiadi, Mondiali di calcio, grandi tornei di tennis – sia partecipando a tutte le trasmissioni sportive di rilievo, da “La Domenica Sportiva” a “Dribbling”, da “Mercoledì Sport” a “90° Minuto”, che ha condotto fino al 1999. Il grande pubblico lo ha seguito soprattutto come inviato sui campi di calcio e come telecronista di tennis, canoa e canottaggio, e ne ha apprezzato anche le doti di intrattenitore quando, nel 1994, Mara Venier lo ha voluto accanto a sé in “Domenica In”. La Commissione del Premio “Bancarella Sport” gli ha attribuito il premio speciale alla carriera 2015.

Nato a Roma nel 1946, dopo aver intrapreso una carriera agonistica ad alto
livello come canottiere, è entrato in Rai nel 1970 e vi ha sempre lavorato, sia
come inviato in occasione dei principali eventi sportivi internazionali –
Olimpiadi, Mondiali di calcio, grandi tornei di tennis – sia partecipando a
tutte le trasmissioni sportive di rilievo, da “La Domenica Sportiva” a
“Dribbling”, da “Mercoledì Sport” a “90° Minuto”, che ha condotto fino al 1999.
Il grande pubblico lo ha seguito soprattutto come inviato sui campi di calcio e
come telecronista di tennis, canoa e canottaggio, e ne ha apprezzato anche le
doti di intrattenitore quando, nel 1994, Mara Venier lo ha voluto accanto a sé
in “Domenica In”.
La Commissione del Premio “Bancarella Sport” gli ha attribuito il premio
speciale alla carriera 2015.