Danilo Rea


ha fatto dell’improvvisazione la sua vita, su qualsiasi tipo di repertorio sia in piano solo che in trio, suonando con alcuni tra i più grandi solisti del mondo.  È uno dei pochi musicisti italiani presenti nella più nota enciclopedia di jazz al mondo, scritta da L. Feather e I. Gitler, The Biographical Encyclopedia of Jazz. Ha ricevuto il Premio de Sica per la Musica, il Premio Django d’Or per l’Italia come miglior musicista, ed è stato premiato più volte dalla critica italiana sulla rivista Musica Jazz.