Le manifatture napoletane di Carlo e Ferdinandodi Borbone tra Rococò e Neoclassicismo

ovvero Le utopie possibili

di Autori vari 


Con l’avvento al potere di Carlo di Spagna si chiuse il lungo periodo vicereale e si aprì la felice stagione della civiltà barocca napoletana. Nella produzione di stoffe preziose “lumeggiate” con fili d’oro, nell’artigianato delle pietre dure, nella lavorazione degli argenti, delle pelli, degli arazzi, della tarsia marmorea, dell’intaglio ligneo, si caratterizza un’epoca nella quale Napoli fa scuola, contendendo a Firenze il primato dell’arte, dell’artigianato e della raffinatezza. Un viaggio a ritroso nel tempo, in oltre due secoli di storia.

di

Con l’avvento al potere di Carlo di Spagna si chiuse il lungo periodo vicereale e si aprì la felice stagione della civiltà barocca napoletana. Nella produzione di stoffe preziose “lumeggiate” con fili d’oro, nell’artigianato delle pietre dure, nella lavorazione degli argenti, delle pelli, degli arazzi, della tarsia marmorea, dell’intaglio ligneo, si caratterizza un’epoca nella quale Napoli fa scuola, contendendo a Firenze il primato dell’arte, dell’artigianato e della raffinatezza. Un viaggio a ritroso nel tempo, in oltre due secoli di storia.

Disponibile in

Brossura

Genere Dossier/immagini
Listino € 20,00
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook