Il Papa dimenticato

Paolo VI

di Luigi Bizzarri 


Lo hanno chiamato il Papa del dubbio, l’eterno Amleto, Paolo mesto, fatalmente schiacciato tra grandi pontefici ormai consegnati alla storia. Ma veramente Giovan Battista Montini fu un vaso di coccio tra vasi di ferro? O piuttosto non fu così moderno e intuitivo da apparire quasi in anticipo sui tempi e risultare incompreso agli uomini del suo tempo? Ancora attuale è la problematica, a lui così vicina, del rapporto tra Stato e Chiesa, del ruolo dei cattolici nella società civile e politica. E altrettanto vicine a noi sono le grandi questioni con cui papa Montini ha dovuto drammaticamente confrontarsi attinenti alla morale, alla famiglia, alla bioetica… Ha dovuto “gestire” l’utopia di Papa Giovanni, ha dovuto “traghettare nel mondo” la Chiesa uscita dal Concilio, ha dovuto guardare in faccia la guerra del Vietnam, ha dovuto far fronte alla crescente ‘politicizzazione’ di tanta Chiesa del tempo, alle contestazioni, al ’68, a un mutamento radicale dei costumi, agli anni cupi del terrorismo. Ha dovuto assistere, impotente e dolente, al dramma del rapimento e dell’assassinio dell’amico Aldo Moro, una morte tragica alla quale lui stesso non sopravvivrà.

di

Lo hanno chiamato il Papa del dubbio, l’eterno Amleto, Paolo mesto, fatalmente schiacciato tra grandi pontefici ormai consegnati alla storia. Ma veramente Giovan Battista Montini fu un vaso di coccio tra vasi di ferro? O piuttosto non fu così moderno e intuitivo da apparire quasi in anticipo sui tempi e risultare incompreso agli uomini del suo tempo? Ancora attuale è la problematica, a lui così vicina, del rapporto tra Stato e Chiesa, del ruolo dei cattolici nella società civile e politica. E altrettanto vicine a noi sono le grandi questioni con cui papa Montini ha dovuto drammaticamente confrontarsi attinenti alla morale, alla famiglia, alla bioetica… Ha dovuto “gestire” l’utopia di Papa Giovanni, ha dovuto “traghettare nel mondo” la Chiesa uscita dal Concilio, ha dovuto guardare in faccia la guerra del Vietnam, ha dovuto far fronte alla crescente ‘politicizzazione’ di tanta Chiesa del tempo, alle contestazioni, al ’68, a un mutamento radicale dei costumi, agli anni cupi del terrorismo. Ha dovuto assistere, impotente e dolente, al dramma del rapimento e dell’assassinio dell’amico Aldo Moro, una morte tragica alla quale lui stesso non sopravvivrà.

Disponibile in

Brossura

Genere Testimoni
Listino € In preparazione
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook